4 borghi medievali in Toscana da visitare in Val di Chiana

La Toscana è una destinazione molto richiesta per soggiorni di relax, degustazioni di vino e specialità locali, itinerari naturalistici ed esperienze di lusso; questa grande varietà di attrattive è il frutto di tradizioni secolari, di una grande attenzione all’accoglienza dei viaggiatori e dell’accuratezza nel mantenere intatti i numerosi capolavori artistici presenti in tutta la regione.

I 4 piccoli borghi medievali che abbiamo selezionato hanno in comune un fascino magico, in grado di incantare come un sortilegio il turista che si trova a percorrere i sentieri, i vicoli e le piazze di tesori meno conosciuti di mete come Siena e Firenze, eppure meritevoli di essere scoperti.

Trequanda, nel cuore delle Crete Senesi

Trequanda borgo medievale da scoprire

Foto Trequanda 1 Credits: Giancarlo Marseglia Ceccoli https://flic.kr/p/A7H3Gx

Avete presenta la tonalità di colore “Terra di Siena”? Il nome deriva dalle sfumature ocra della campagna senese, in particolare nella zona dove sorge Trequanda, borgo situato su un poggio con vista sulla Val di Chiana.

Rispetto ad altre parti della Toscana, qui noterete un paesaggio definito da colline argillose che circondano l’orizzonte, cipressi e querce che punteggiano il panorama, casali e pievi che spiccano fra i declivi.
Trequanda, inoltre, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento della Bandiera Arancione, assegnato dal Touring Club ai borghi italiani che offrono servizi turistici di assoluta eccellenza.
Per arrivare bisogna attraversare le Crete Senesi (contraddistinte da un paesaggio che è stato descritto come “lunare” ed evocativo, semplicemente sorprendente), seguendo la strada per Pienza e deviando a destra fra i vigneti e i boschi che circondano il borgo.

A Trequanda noterete il torrione cilindrico del castello Cacciaconti, la facciata a scacchi di pietra bianchi e neri della chiesa parrocchiale dei Ss. Pietro e Andrea, risalente al XIII secolo, e la pieve romanica di S. Stefano a Cennano che si trova nella frazione di Castelmuzio, una chiesa costruita nel medioevo dove in origine sorgeva un tempio etrusco.
All’interno della pieve, in estate, si svolgono concerti di musica classica, un motivo in più per fare tappa a Trequanda.

Pieve di Trequanda antica chiesa

Foto Trequanda Pieve Credits: www.toscanaovunquebella.it/it/trequanda/tra-misticismo-tradizione-e-cultura-popolare

Torrita di Siena, romantico borgo in Val di Chiana

4 borghi medievali in Toscana da visitare in Val di Chiana

Foto Torrita di Siena Credits: Kok Chih & Sarah Gan https://flic.kr/p/8G3fq9

Sulla cima di una collina nella zona occidentale della Val di Chiana si trova Torrita di Siena, località che deve il suo nome all’essere stata completamente cinta di mura nel 1100 per proteggere il castello attorno al quale si è costituito il borgo.

Una delle attrattive che più catturano l’attenzione nel centro di Torrita è il Teatro degli Oscuri, all’interno del palazzo comunale, nato nel 1776 per volontà dei membri dell’omonima Accademia per promuovere la cultura. Oggi ospita spettacoli teatrali e concerti ed è una delle realtà più attive della provincia senese.
Passeggiando fra le vie di Torrita si nota la Chiesetta della Madonna delle Nevi, davanti allo spiazzo del Gioco del Pallone, da visitare per via del tabernacolo cinquecentesco di Benvenuto e Girolamo del Guasta, un’opera dai colori estremamente vividi che raffigura alcuni momenti della vita di Maria.
Questa chiesetta è uno dei tesori artistici più pregiati e al contempo nascosti di Torrita: per accedere alla chiesa occorre contattare il CTA “Il Borgo”, poiché in genere è chiusa al pubblico. Per informazioni: www.facebook.com/CTA-Il-Borgo.

A pochi passi dal centro di Torrita c’è un relais unico nel suo genere, la Residenza d’Arte: gli interni dell’hotel e i suoi splendidi giardini sono disseminati di opere d’arte contemporanea, un tributo alla bellezza del panorama circostante e un riuscito connubio fra i colori della natura e la passione per l’arte che emerge dai quadri e dalle sculture che impreziosiscono la Residenza.

San Casciano dei Bagni: terme antiche, benessere eterno

Paesaggio San Casciano dei Bagni

Foto San Casciano dei Bagni Credits: Franco Vannini https://flic.kr/p/zWwZG5

Sin dai tempi degli Etruschi il borgo di San Casciano dei Bagni è una meta perfetta per raggiungere l’equilibrio ideale fra anima e corpo.

Le 42 sorgenti di acqua che sgorga a 40 gradi fanno di San Casciano la terza località in Europa per portata di acqua termale.

Godetevi la vista strabiliante dell’intera Val di Chiana dal centro di San Casciano dei Bagni, ammirate il castello di Fighine, le piazze e i palazzi del borgo, vi sembrerà di trovarvi dentro un affresco di Giotto!
Se preferite esplorare la natura incontaminata, suggeriamo di percorrere a piedi o in sella a una mountain bike i sentieri che portano ai fitti boschi intorno alla cittadina, dove è frequente incontrare falchi, daini e caprioli.

Le vasche di acque termali, liberamente accessibili, si trovano a pochi metri da Piazza Matteotti (situata al centro del borgo), e qui potrete immergervi e rilassarvi completamente, cancellando ogni stress e dimenticando la frenesia della vita nelle grandi città.
I cosiddetti vasconi di Bagno Grande e Bagno Bossolo sono una tappa irrinunciabile per le vacanze di benessere, da abbinare idealmente a un soggiorno presso Casa Fabbrini, un agriturismo al confine fra Toscana e Umbria, attorniato da vigne e uliveti che la separano dal centro di San Casciano.

San Casciano dei Bagni

Tuscany Hills – San Casciano dei Bagni Credits: Y Nakanishi https://flic.kr/p/sdqj92

San Casciano dei Bagni Terme

San Casciano dei Bagni Terme Credits: valdichianaliving.it/tours/i-vasconi-di-san-casciano-dei-bagni/

Monteriggioni, il castello più celebre in Toscana

Monteriggioni borgo medievale in Toscana

Monteriggioni March Credits: Olga https://flic.kr/p/rSyWAA

Sebbene Monteriggioni sia da sempre un borgo noto per le sue torri medievali e per la posizione, tra Siena e Colle Val D’Elsa, vantaggiosa per visitare i dintorni, oggi è citata spesso per essere uno scenario della celeberrima saga di videogame Assassin’s Creed.

Cosa avrebbe detto Dante, che citò Monteriggioni nella Divina Commedia?

Quel che è certo è che questo borgo merita di essere visitato da chi vuole cogliere l’essenza della Toscana: le rievocazioni medievali, la possibilità di visitare il castello, la chiesa romanica di Santa Maria Assunta, i camminamenti sulle mura storiche e il museo che custodisce armi e armature d’epoca sono gli elementi che rendono indimenticabile un tour a Monteriggioni.

La festa medievale si svolge a luglio e consiste in banchetti, fiere, sfilate in costume, esibizioni di giocolieri e spettacoli che rievocano sfide e battaglie, un evento che richiama ogni anno turisti da tutto il mondo.
Tuttavia Monteriggioni è un luogo accogliente anche in altri periodi dell’anno; per soggiornare con il massimo comfort, consigliamo a breve distanza da qui una dimora storica che ospitava i pellegrini in viaggio lungo la Via Francigena, il Relais La Costa.

Questo relais, infatti, sorge dove un tempo c’era un punto di sosta dell’itinerario spirituale oggi tornato di moda, un modo originale per scoprire il lato più autentico della Toscana.

Questi 4 borghi medievali racchiudono il fascino delle location sospese nel tempo, luoghi che non temono lo scorrere dei secoli e donano ai visitatori emozioni pure, come un tramonto visto dall’alto di una torre o un bagno rigenerante in acque sulfuree.

Monteriggioni Castello

Foto Monteriggioni Castello Credits: CpaKmoi https://flic.kr/p/FeYnGa

 

Lascia un commento