Canyon, promontori e grotte: viaggio nella Sardegna più autentica

Se vi attira l’idea di una vacanza avventura e state cercando una meta speciale per un viaggio in primavera, l’itinerario in Sardegna che suggeriamo potrà soddisfare la vostra curiosità. La Sardegna non è solo sinonimo di mare e spiagge ma è una regione che offre tante attrattive anche in bassa stagione.

Il canyon più spettacolare d’Europa è in Sardegna

Canyon più grande in Europa

La natura ha donato molti dei suoi capolavori all’isola sarda, fra questi c’è la Gola di Gorropu, un canyon nel Supramonte profondo 500 metri e lungo circa 1,5 chilometri. La Gola si trova al confine tra i comuni di Orgosolo e Urzulei e merita una visita perché è uno spettacolo unico in Europa: un canyon che si restringe sul fondo (in alcuni punti la larghezza è di 4-5 metri) situato in un accidentato territorio montuoso, raggiungibile tramite dei percorsi escursionistici.

Sono disponibili dei tour guidati per esplorare nel modo migliore il canyon, perciò si tratta di una meta consigliata soprattutto a chi ama il trekking e non teme i percorsi lunghi: alla fine la vista della Gola di Gorropu ripaga ampiamente tutte le fatiche. Per altre informazioni: gorropu.info

La Grotta del Bue Marino, graffiti primitivi e acque cristalline

Visita guidata Grotta del Bue Marino

Sulla costa orientale della Sardegna si notano delle ampie grotte che prendono il nome dalla foca monaca, che in sardo è chiamata appunto bue marino; la grotta lunga 15 chilometri è accessibile in battello via mare e costituisce un luogo unico per diverse ragioni.

Prima di tutto la parte visitabile è una galleria ricca di stalattiti e stalagmiti che si specchiano nel lago sotterraneo salato (tra i più estesi al mondo) e inoltre le pareti della grotta sono caratterizzate da graffiti neolitici che rappresentano figure danzanti, un reperto prezioso sotto il profilo storico e archeologico.

Per la visita si può prenotare un battello oppure rivolgersi a un’agenzia di noleggio yacht di lusso, per avere un servizio personalizzato e ai livelli di eccellenza. Flying Charter offre un’ampia gamma di yacht completi di equipaggio, adatti per esplorare le baie più nascoste, raggiungere le spiagge dalla sabbia bianca e navigare da Cala Gonone, che si affaccia sul Golfo di Orosei, in direzione della Grotta del Bue Marino, un viaggio semplicemente indimenticabile.

Sito ufficiale di Flying Charter: www.flyingcharter.it

Il borgo di Castelsardo, il più amato dai viaggiatori

Castelsardo incantevole borgo in Sardegna

Ultima tappa del nostro itinerario è Castelsardo, in provincia di Sassari, un piccolo borgo con vista sul Golfo dell’Asinara e sulle coste della Corsica, un vasto panorama che sazia lo sguardo.

Ritenuto uno dei borghi più incantevoli d’Italia, accoglie i turisti con un trionfo di colori e un’atmosfera soave, creata dalle case colorate sul promontorio, dal Castello dei Doria e dalle stradine del centro popolate da botteghe artigianali. All’interno del Castello risiede il Museo dell’intreccio Mediterraneo, che ospita una raccolta di manufatti creati intrecciando fibre vegetali, oggetti di uso quotidiano che consentono di conoscere da vicino le usanze locali.

Per finire, dalle terrazze del Castello potrete ammirare il paesaggio circostante e ascoltare la dolce sinfonia del mare che si infrange sugli scogli, solo allora sognerete una vacanza infinita, perché questa è l’isola dei viaggiatori che desiderano solo il meglio.

Lascia un commento