Cosa vedere sulla Riviera di Levante

La Liguria è un gioiello del turismo nel quale brillano mete come le Cinque Terre, Patrimonio UNESCO che fa parte della Riviera di Levante, il tratto di costa lungo 130 km che si estende dalla foce del fiume Magra in provincia della Spezia fino ai quartieri orientali di Genova.

In questo lembo di terra, un’autentica opera d’arte fra le più incantevoli del Bel Paese, si notano anzitutto le insenature, le baie e i ripari che spiccano in quest’area collinare, ricca di punti impervi.
Per esplorare con calma la Riviera consigliamo un lungo soggiorno in Liguria, tuttavia gli spunti che segnaliamo sono adatti anche a una vacanza breve, dedicata a scorci panoramici, antichi borghi e spiagge dai colori intensi che vi lasceranno senza parole.

Il Golfo Paradiso

Golfo paradiso in Liguria

Golfo Paradiso: Credits Marco Castellani https://flic.kr/p/5fUUCH

La zona di questo piccolo golfo, che va da Bogliasco al Monte di Portofino, vanta il clima più mite della regione, mai troppo afoso d’estate e gradevole anche d’inverno. Qui numerosi borghi sono arroccati nel verde e sono rimasti immutati nel tempo. A Bogliasco c’è un ponte di pietra che risale addirittura all’epoca romana, ed è caratterizzato da un entroterra visitabile tramite escursioni e spiagge molto frequentate dagli appassionati di surf.

Poco lontano sorge Camogli, borgo marinaro che si distingue per i palazzi dai colori pastelli affacciati sul lungomare e per essere la “Città dei mille bianchi velieri”. Dal porto di Camogli si può raggiungere San Fruttuoso, nota per l’Abbazia e per la statua del Cristo negli abissi, collocata sul fondale della baia, a 15 metri di profondità!
Si può raggiungere la statua con un’immersione guidata ed è un’esperienza che consigliamo anche a chi non è pratico di escursioni subacquee.

Non dimenticate una tappa a Recco, località rinomata fra l’altro per una delizia gastronomica, la focaccia al formaggio, prodotto IGP da gustare in qualsiasi momento della giornata.

Sestri Levante e Rapallo

sestri-levante-portobello

Pochi chilometri (circa 25) separano Sestri Levante da Rapallo, entrambe le località racchiudono molte delle meraviglie di questa prestigiosa Riviera.

Per quanto riguarda Sestri Levante, sappiate che è detta la città dei due mari perché si affaccia su due baie, la Baia delle Favole e la Baia del Silenzio, ed è unita alla terraferma da un istmo, perciò sembra essere un’isola a ridosso di un promontorio roccioso.

La Baia delle Favole deve il suo nome a Hans Christian Andersen, l’autore di fiabe celeberrime come La sirenetta, e proprio per questo è divenuto lo scenario ideale per il Premio Letterario omonimo, giunto alla 49ª edizione, in programma dal 9 al 12 giugno 2016.

In questa occasione si svolgono numerosi spettacoli teatrali in strada a Sestri, instaurando un rapporto nuovo con il pubblico che giunge da tutta Italia.

La Baia del Silenzio è considerata una delle 10 spiagge più belle d’Italia ed è incorniciata da case variopinte che circondano la piccola baia dalla sabbia mista fine e ghiaia di colore bianco e grigio.

Cosa vedere sulla Riviera di Levante

Credits: Luigi Alesi https://flic.kr/p/8axdFC

Rapallo, situata sul Golfo del Tigullio, è una destinazione nota per le tradizioni artigianali mantenute con grande accuratezza nel corso degli anni: in particolare la lavorazione del merletto, detto pizzo al tombolo. A Rapallo ci sono tre musei che illustrano le peculiarità artigianali locali: il Museo del merletto, nella Villa Tigullio; il Museo Attilio e Cleofe Gaffoglio, interamente dedicato a oggetti in oro, ceramica e porcellana, ospitato dall’ex complesso monastico delle Clarisse; infine il museo della civiltà contadina Giovanni Pendola, ideato per far conoscere il mondo contadino del passato ai turisti di passaggio in Liguria.

Tombolo di Rapallo

La varietà di paesaggi e la ricchezza del patrimonio storico di questi luoghi danno vita a una promessa di continue emozioni, la realizzazione di un desiderio che porta con sé gli scorci più romantici dell’intera penisola.

Per altre informazioni sulle aree protette nelle Cinque Terre rimandiamo alla nostra guida ai Parchi nazionali da visitare in Italia, per pianificare un itinerario naturalistico e un tour fra i borghi liguri dal fascino insuperabile.

Golfo_dei_Poeti

Golfo dei Poeti: Credits Illy78 via Wikimedia Commons

Punta-Manara

Punta Manara: Credits http://bit.ly/1RFbQ9Z

Foto di anteprima: Baia del Silenzio, Credits Luca Rossato https://flic.kr/p/4BiHcA

Lascia un commento