Cosa vedere vicino Milano: un itinerario per turisti selettivi

La meta italiana di maggior tendenza del 2015 è stata senz’altro Milano, tuttavia si registra già da qualche anno un aumento di presenze dei turisti in città, il 21% in più negli ultimi 4 anni, e in particolare un maggiore gradimento da parte dei viaggiatori stranieri, che preferiscono Milano a tutte le altre città italiane (secondo quanto riportato da una ricerca della Global Blue).

Questo è uno degli effetti di Expo 2015, che ha comportato una crescita del 54,3% delle visite ai musei civici e un aumento degli arrivi agli aeroporti di Milano (+7,3% a Linate, +0,9% a Malpensa), oltre a ottimi risultati per le strutture ricettive.
Il capoluogo lombardo si conferma anche nel 2016 “a place to be” e per questa ragione consigliamo di visitare anche delle località nei dintorni, facilmente raggiungibili in un’ora o meno.

Il centro di Milano, infatti, è la prima tappa per molti turisti che amano fare shopping, visitare le attrattive più note e frequentare i locali e i ristoranti più esclusivi.
Il nostro tour comincia dalle aree verdi cittadine e prosegue alla scoperta di borghi incantevoli, castelli da sogno e risorse naturali che impreziosiscono la Lombardia, la regione più popolosa d’Italia.

I Giardini della Guastalla

Milano Giardino Guastalla

Credits immagine: By Geobia (Own work), via Wikimedia Commons

I Giardini della Guastalla sono fra i meno estesi di Milano e senza dubbio fra i più belli da vedere in città. Chi pensa che a Milano ci siano poche aree verdi si sbaglia, poiché è una delle città italiane ad aver maggiormente investito sui parchi pubblici.
Suggeriamo una visita ai Giardini della Guastalla per ammirare il tempietto neoclassico del Cagnola, l’edicola seicentesca, contenente il gruppo di statue in terracotta policroma della Maddalena penitente confortata da angeli, e la vasca risalente al XVII secolo in stile barocco.

Fra gli alberi più particolari dei Giardini c’è un esemplare di catalpa, l’albero dei sigari, che somiglia a una scultura vegetale ed è riconoscibile anche grazie alle indicazioni nel parco e alla guida al percorso botanico fornita gratuitamente ai visitatori.

L’Abbazia di Chiaravalle

Abbazia di Chiaravalle della Colomba

Credits immagine: By pollobarca2 (R0014912rt), via Wikimedia Commons

Dentro la città ci sono dei luoghi che sembrano appartenere a un’altra epoca: uno di questi è il quartiere Chiaravalle, immerso nel Parco Agricolo Sud, dove sorge l’omonima abbazia cistercense.

Questa suggestiva abbazia è uno dei primi esempi di architettura gotica in Italia ed è stata costruita nel 1135; l’opera di bonifica effettuata dai monaci contribuì allo sviluppo economico dell’intero territorio anche nei secoli successivi alla fondazione.

Da vedere, oltre alle opere custodite all’interno (fra cui gli affreschi dei Fiammenghini, i fratelli Giovanni Battista e Giovanni Mauro Della Rovere), la torre nolare, detta in dialetto milanese la “Ciribiciaccola”.

Parco Sud Milano

Castiglione Olona

Castiglione olona in Lombardia

Credits immagine: https://bikerstravelblog.files.wordpress.com/2014/03/castiglione-olona-view.jpg

Il borgo di Castiglione Olona è un’ottima meta per turisti esigenti in virtù della sua posizione, fra il Lago Maggiore e il Lago di Como, e dell’aspetto pressoché inalterato nei secoli di strade, piazze e palazzi risalenti al Quattrocento.

Le tradizioni popolari qui sono ancora molto sentite, come testimonia il Palio dei Castelli, il terzo più antico in Italia (dopo Siena e Asti), che si articola in 3 giorni nella seconda settimana di luglio.

Durante il Palio si svolgono un corteo storico, nel quale sfilano figuranti in abiti rinascimentali, e una serie di gare fra cui la corsa delle botti, che consiste nel rotolare il più velocemente possibile delle botti lungo le vie del borgo.
Per maggiori informazioni: http://www.prolococastiglioneolona.it/il_palio_dei_castelli.htm.

Morimondo

Cosa vedere vicino Milano: un itinerario per turisti selettivi

Credits immagine: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Morimondo_vista_2.JPG

A 30 km da Milano c’è Morimondo, località la cui storia è legata alle vicende dell’abbazia dei monaci cistercensi che vi risiedevano, oggi è una destinazione amata dai milanesi che vi si recano soprattutto nei weekend.
L’Abbazia di Morimondo è visitabile tutto l’anno con orari variabili in base alle stagioni, il consiglio è di prenotare una visita serale nel periodo estivo, poiché sono disponibili dei tour guidati tematici dalle 19:00 in poi, una chance unica per lasciarsi affascinare dagli interni della chiesa illuminati dalla luce crepuscolare.
I tour includono anche un aperitivo che omaggia ogni volta un periodo diverso della storia di Morimondo: l’epoca romana, longobarda, medievale e rinascimentale.

L’abbazia è anche sede di concerti di musica classica e sacra e ospita numerosi eventi nel corso dell’anno.

Se siete già stati a Milano e vorreste tornare in Lombardia, oppure vorreste seguire un percorso originale come prima visita in questa regione, questi borghi accoglienti non deluderanno le aspettative.

Lascia un commento