Dove andare in vacanza a Pasqua

Chi ama viaggiare sa che un periodo ottimale per scoprire nuove mete è la primavera, sia per il clima, che in Italia è solitamente mite e soleggiato ma non afoso, sia per le maggiori opportunità di scelta come strutture ricettive ed eventi speciali. La Pasqua, la festività più importante per la religione cristiana, è una gradevole cornice per vacanze a contatto con la natura, escursioni e itinerari culturali, così vi suggeriamo alcune tappe, da Nord a Sud, per il weekend lungo del 7, 8 e 9 Aprile.

Cena romantica a Torino

Immaginate di visitare la prima Capitale d’Italia, l’austera ed elegante Torino, e di partecipare a una cena in un ristorante del centro storico, La Badessa, la cui specialità è il baccalà e lo stoccafisso. Qui si può prenotare un’esclusiva “cena con delitto”, ovvero uno spettacolo che si svolge durante la cena in cui occorre scoprire il colpevole di alcuni misfatti basandosi sugli indizi e sul proprio intuito: avete abbastanza fiuto da provare a risolvere questo enigma?

Turin Luxury Hotels Soggiornando a Torino in hotel a 5 stelle o dimore restaurate avrete il tempo sufficiente per esplorare la città, visitare il prestigioso Museo Egizio, la Mole Antonelliana che ospita il Museo Nazionale del Cinema e partecipare ai tour organizzati Made In Torino, per tutti i dettagli c’è il sito ufficiale www.turismotorino.org utile anche per informarsi sulla Torino+Piemonte Card, un abbonamento che consente l’ingresso gratuito in 180 siti culturali più i viaggi sui trasporti pubblici e molto altro ancora, la formula più semplice per scoprire i tesori della regione.

Una curiosità: è proprio a Torino che sono state prodotte le prime uova di Pasqua al cioccolato!

Passeggiata d’arte a Genova

Non si può rinunciare a una sosta in una delle regioni più incantevoli d’Italia, la Liguria, grazie ai suoi panorami mozzafiato e ai molteplici volti del capoluogo, Genova. Qui, oltre a gustare il tipico pesto alla genovese, suggeriamo di visitare nel weekend la mostra “Van Gogh e il Viaggio di Gauguin”, al Palazzo Ducale fino al 15 aprile, un viaggio attraverso 80 opere, tra cui 40 capolavori di Van Gogh e quadri di Hopper, Rothko, Turner, Morandi, Kandinsky, Monet e un opera di Paul Gauguin presentata in Europa per la seconda volta in esclusiva.

Da non dimenticare le visite straordinarie ai Palazzi dei Rolli, patrimonio UNESCO, nel centro storico, edifici che offrono uno scenario inimitabile accanto ai caruggi, i vicoli tipici della città, pittoreschi e spesso affollati. www.turismo.comune.genova.it

Sulle montagne d’Abruzzo lo spettacolo della natura

National Park of Majella Una delle attrazioni di un luogo come l’Abruzzo, è costituita dal Parco Nazionale della Majella, che si estende per quasi 63.000 ettari ed è compreso tra le provincie de L’Aquila, Pescara e Chieti, è caratterizzato dalla presenza di aree di natura selvaggia e rappresenta un vero e proprio patrimonio nazionale per la biodiversità. Chi ama i paesaggi incontaminati e l’aria pura dovrebbe programmare una visita al Parco; i suoi boschi, le rupi e le grotte meritano di essere segnalate tra le unicità del Belpaese, un must del turismo ecosostenibile.

Puglia di lusso in Primavera

Per completare il nostro viaggio non c’è niente di meglio che arrivare al mare, in un luogo molto frequentato d’estate e che adesso accoglie i turisti desiderosi di evitare il traffico e la confusione: in Puglia la Pasqua è un ottimo periodo per visitare l’entroterra, oppure recarsi in Salento o ancora scegliere di scoprire i Trulli di Alberobello.

Per la Settimana Santa in particolare sono in programma a Taranto, cittadina affacciata sull’omonimo Golfo, le processioni religiose, una serie di visite guidate al Museo Martà e, il giorno 9 aprile, dei concerti di artisti di strada, animazioni per bambini e punti di ristoro nel borgo antico, una chance per scoprire le tradizioni pugliesi e al contempo rilassarsi ammirando un tramonto sul mare. Per godersi una vacanza al 100% manca un solo ingrediente: un relais di charme che sappia offrire qualcosa di unico ai propri ospiti, solo così un viaggio può dirsi completo e appagante.

Lascia un commento