Guida alle 7 meraviglie in Toscana dichiarate Patrimonio Unesco

I percorsi possibili in una regione incantevole come la Toscana sono infiniti; tuttavia è una buona idea decidere di seguire un itinerario tematico per esplorare le mete più importanti sotto il profilo storico e artistico. Questo è il senso dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO e questa guida è un invito a viaggiare in Toscana toccando tutte le 7 tappe insignite del prestigioso riconoscimento.

Sarà opportuno un lungo soggiorno fra le colline toscane per apprezzare tutte le attrattive, visitare i musei, passeggiare per le vie dei borghi, in gran parte di origine medievale, incontrare chi vede ogni giorno queste meraviglie e infine imparare a riconoscere l’unicità di ogni luogo, dalla celeberrima Firenze all’urbanistica ideale di Pienza, dall’eleganza di Siena ai panorami mozzafiato della Val d’Orcia.
Lasciatevi sorprendere dallo charme della Toscana e andate alla scoperta di tutti i Patrimoni UNESCO della regione.

Firenze, la culla del Rinascimento

Panorama di Firenze

Il centro storico di Firenze è stato inserito nella lista dei Patrimoni mondiali dell’Umanità nel 1982 ed è senza dubbio uno dei luoghi più noti per merito della strepitosa bellezza dei suoi palazzi, delle chiese e dei capolavori custoditi nella Galleria dell’Accademia e nella Galleria degli Uffizi, solo per citarne alcuni.

Per avere una visuale completa del centro storico, recatevi al Forte Belvedere o a Piazzale Michelangelo: godrete di un panorama davvero impareggiabile.

Pisa e Piazza dei Miracoli

Piazza dei Miracoli Pisa

Sapevate che Piazza del Duomo a Pisa è nota come Piazza dei Miracoli grazie a Gabriele d’Annunzio, che così definì i monumenti qui presenti?
I miracoli a Pisa sono il Duomo (cattedrale considerata un’opera d’arte dello stile architettonico romanico), il Battistero di San Giovanni (il più grande di questo genere in Italia), il Camposanto monumentale (che oltre a essere un cimitero è un museo a cielo aperto) e il Campanile, più noto come Torre pendente.

Quest’ultimo è uno dei simboli dell’Italia e la sua pendenza è dovuta a un cedimento del terreno sottostante. Ogni dettaglio della piazza, anche la disposizione dei monumenti, è il frutto di un progetto preciso e la peculiarità della Torre pendente ha portato alla candidatura per le 7 nuove meraviglie del mondo.

San Gimignano, borgo medievale inalterato nei secoli

San Gimignano in Toscana

Potreste aver sentito parlare di una “Manhattan del Medioevo”: non è un luogo futuristico bensì un borgo rimasto pressoché intatto dal XIII secolo.
Le 16 torri rimaste svettano su San Gimignano e costituiscono un elemento essenziale della sua storia: oggi è una meta ideale per chi desidera visitare i luoghi più autentici in Toscana poiché è situata a metà strada fra Firenze e Siena.

Siena, la città del Palio

Siena_-_veduta_del_Centro_Storico

L’emozionante Palio di Siena, la storia delle sue 17 contrade, il paesaggio rilassante che circonda la città, le opere d’arte custodite nelle chiese e nei musei sono le ragioni che hanno spinto l’UNESCO a dichiararla Patrimonio dell’Umanità.

Piazza del Campo Siena

Cominciate il vostro tour da Piazza del Campo, la caratteristica piazza con la forma a conchiglia, e procedete lungo le strade della città senza fretta. Una vacanza in Toscana non può dirsi soddisfacente se non include una sosta a Siena, un luogo in cui le tradizioni sono il cuore della vita cittadina.

Pienza, città ideale del Rinascimento

Duomo di Pienza in Toscana

Può esistere la perfezione in forma di città? Forse questo è solo un sogno ma Pienza ci si avvicina. Questo borgo cambiò totalmente aspetto nel 1462, grazie al progetto architettonico voluto da Papa Pio II, nativo di Pienza.

Nel centro storico sono presenti i capolavori rinascimentali realizzati dall’architetto Bernardo Rossellino, la Cattedrale, il Palazzo Comunale, Palazzo Borgia e Palazzo Piccolomini.

Pienza, borgo in Toscana

Val d’Orcia, dove il paesaggio somiglia a un dipinto

Val d'Orcia in Toscana

La Val d’Orcia è vicina al confine con l’Umbria ed è delimitata a nord e a est dal Monte Amiata. Tra i borghi che fanno parte della valle c’è anche Pienza e la ragione del riconoscimento è dovuta allo stato di conservazione del panorama.
L’aspetto incredibile di questo territorio consiste nell’aver influenzato i pittori della Scuola Senese durante il Rinascimento e di aver così realizzato delle icone che hanno ispirato il modo di pensare e di vivere il paesaggio da parte degli abitanti.

Val d'Orcia in Toscana

Le ville medicee e i giardini

Villa La Petraia-Firenze

Il settimo sito UNESCO in realtà è una serie di ville situate in luoghi diversi, poiché le ville medicee erano luoghi di svago appartenute alla famiglia Medici tra il XV e il XVII secolo, unite dallo stile raffinato e dalla presenza di incantevoli giardini.

Le 14 ville scelte come Patrimonio dell’Umanità sono:
Villa del Trebbio (a Scarperia e San Piero), Villa di Cafaggiolo (a Barberino di Mugello), Villa di Careggi, Villa di Castello, Villa La Petraia, Giardino di Boboli e Villa di Poggio Imperiale (tutte a Firenze), Villa di Poggio a Caiano, Villa di Cerreto Guidi, Palazzo di Seravezza, Giardino di Pratolino (a Vaglia), Villa La Magia (Quarrata), Villa di Artimino (a Carmignano), Villa Medici di Fiesole (detta anche Belcanto).

Villa Medici di Belcanto Toscana

Ognuno di questi luoghi ha la propria storia, personalizzate l’itinerario in base alle vostre preferenze, la Toscana è una terra dalle infinite sorprese.

Lascia un commento