Luna di miele in Costiera Amalfitana, chic e sentimentale

Un tratto di costa affacciato sul mare cristallino, borghi che si svelano dietro a promontori e tornanti avvolti dal profumo agrodolce dei limoni. La Costiera Amalfitana è uno dei luoghi più romantici dell’Italia che da sempre conquista il turismo di classe che qui trova hotel di gran lusso, ristoranti eccellenti e paesaggi unici al mondo. Delimitata a occidente dalla meta più chic ed esclusiva della costa, l’incantevole Positano, e a oriente dalla caratteristica e antica Vietri sul Mare, è la destinazione perfetta per un viaggio di nozze emozionante. Un trucco per risparmiare sulle spese, senza dover rinunciare a tutto il lusso che la Costiera Amalfitana offre è controllare le occasioni dei siti specializzati in vacanze di gran classe come Voyage Privé.

amalfi porto

Positano, la perla chic

Considerata la perla della Costiera, Positano è un affascinante groviglio di edifici aggrappati alla scogliera a strapiombo sul mare e indubbiamente una meta chic. Nel labirinto di vicoli e scalinate che attraversano il suo centro, si susseguono piccole boutique di lusso e di artigianato – dove comperare gli immancabili abiti di lino e di cotone o i particolari sandali di cuoio – e gli eleganti ristoranti affacciati sul mare e i lussuosi resort. Ma la vera bellezza di Positano la assaporate davvero quando percorrete il Sentiero degli Dei, un meraviglioso tracciato panoramico che sovrasta la costa offrendo scorci senza eguali e romantici tramonti sul mare.

Furore, il fiordo dell’amore

Uno spettacolo della natura da non perdere è il suggestivo fiordo di Furore con il suo pittoresco micro borgo marinaro. Questa profonda gola scavata nella roccia, solcata dal torrente, termina in mare con una deliziosa spiaggetta. Si tratta di un luogo pittoresco che custodisce anche un piccolo museo dedicato ad Anna Magnani e Roberto Rossellini che qui videro nascere la loro appassionata relazione e girarono alcune scene del film “L’amore”.

I due imperdibili tesori di Conca dei Marini

Conca dei Marini è una tappa obbligatoria, non fosse altro che per gustare le famose sfogliatelle. È qui infatti, nel monastero che oggi è diventato il Conservatorio di Santa Rosa da Lima, che nel XVIII secolo le monache, sfruttando l’impasto rimasto di altre preparazioni, crearono questo eccellente dolce rinomato nel mondo. Conca non offre gioie solo per il palato, ma anche per la vista. Alla Grotta dello Smeraldo, piccolina ma incantevole per i particolari colori dell’acqua e i rifessi di stalattiti e stalagmiti, potete regalarvi una gita emozionante in compagnia dei simpatici barcaioli che vi accompagnano.

Amalfi, la regina della Costiera

Amalfi ha un fascino leggendario, i miti raccontano che Ercole seppellì qui la Ninfa di cui era innamorato e che Ulisse veleggiando nelle sue acque dovette farsi incatenare per resistere al canto delle Sirene. Il borgo appare con una macchia chiara sulla scogliera: sono le case appoggiate l’una all’altra e collegate da gradinate senza fine che compongono un centro storico affascinante, che profuma di limone. Questo, infatti, è il regno del pregiato agrume che qui si usa per fare il limoncello e per condire tantissimi piatti. Simbolo della città è l’imponente Cattedrale di Sant’Andrea con i pregevoli mosaici, i diversi stili e le influenze arabo-normanne che convivono in armonia. Voyage Privé, specializzato in location esclusive, consiglia di vedere all’interno del complesso, il piccolo Chiostro del Paradiso, con i suoi archi intrecciati appoggiati su oltre 100 colonnine di marmo. Quando i raggi di sole si insinuano tra gli archetti arabescati che abbracciano il piccolo palmeto al centro del chiostro si creano giochi di luce suggestivi che regalano un’atmosfera incantata e di profonda pace.

Giardini e tramonti romantici a Ravello

Il viaggio in Costiera prosegue fino a Ravello, famosa in tutto il mondo soprattutto per le sue due magnifiche dimore d’epoca: Villa Rufolo che ogni anno ospita il Ravello Festival – famosissima manifestazione di musica – e Villa Cimbrone, avvolta dai magnifici giardini. Una piacevole passeggiata conduce a quest’oasi rigogliosa decorata da statue, fontane, fiori e grotte scenografiche che raggiunge il suo culmine con il magnifico belvedere: la Terrazza dell’Infinito affacciata sul Golfo di Sorrento regala un panorama unico al mondo.

I mille colori di Vietri sul Mare

Ultima tappa è Vietri sul Mare, un’incredibile esplosione di colori grazie alle pregiate ceramiche realizzate a mano. Camminando per i borghi che compongono la cittadina si possono vedere ceramiche ovunque, incastonate nei muri di palazzi e chiese o in bella mostra nelle vetrine dei negozi e degli atelier artigianali. A Vietri l’arte della ceramica è una questione seria, da secoli i maestri locali la tramandano alle generazioni successive permettendo così la creazione di oggetti per la casa, mattonelle e complementi d’arredo famosi in tutto il mondo. Un giro al Museo della Ceramica di Villa Guariglia vi permetterà di ammirare questi capolavori e vi farà venire voglia di acquistare qualche pezzo unico in una delle tante botteghe del centro.

Lascia un commento