Luna di miele in Umbria, un itinerario romantico

Nelle verdi terre dell’Umbria le emozioni che si provano al cospetto dei paesaggi di intenso splendore sono amplificate dal profondo senso di accoglienza che si ritrova tanto nelle città più famose quanto nei borghi più piccoli e sconosciuti.

Per questo l’Umbria è perfetta per trascorrere una luna di miele, immersi nell’incanto delle dolci colline, nella maestosità dei palazzi nobiliari e nella struggente bellezza delle sue chiese.
Poiché abbiamo indicato in precedenza i luoghi più romantici per una luna di miele in Toscana, adesso è il turno della regione che sorge nel cuore dell’Italia.

Lo spirito di Assisi, città della pace

Assisi vista panoramica

Assisi panorama Credits : Michael Janke https://flic.kr/p/cjRC65

Quale luogo migliore per una luna di miele nel segno della quiete e della poesia di Assisi?

La città di San Francesco non è solo una meta molto richiesta per il turismo religioso, poiché una semplice passeggiata fra le strade del centro storico ci trasporta in un ambiente profondamente diverso dagli altri borghi medievali.

Assisi è un capolavoro artistico, frutto del genio dell’uomo e un esempio unico di continuità fra lo scenario naturale e lo stile architettonico delle sue chiese, oltre ad essere la città portavoce di un messaggio universale di pace e tolleranza.

Luna di miele in Umbria, un itinerario romantico

Assisi Credits: Xavier https://flic.kr/p/aePawR

Il clima piacevole di questo borgo deriva anche dalla sua posizione collinare che si affaccia sulla Valle Umbra, in una zona di transizione fra la pianura e la montagna (Assisi si trova sulle pendici occidentali del Monte Subasio).

La Basilica di San Francesco è un’eccezionale testimonianza architettonica del gotico italiano ed è stata inserita fra i Patrimoni dell’Umanità UNESCO assieme agli altri siti francescani di Assisi.
Una luna di miele speciale potrebbe partire proprio da qui, per celebrare il proprio idillio come una promessa di felicità da rinnovare ogni giorno.

basilica_of_santa_maria_degli_angeli

Santa Maria degli Angeli Credits: By Wknight94 (Own work) [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html), via Wikimedia Commons

Santa Maria degli Angeli è il nome di una frazione di Assisi, così chiamata dalla Basilica del Cinquecento posta sulla pianura della Valle Umbra. All’interno della Basilica c’è la Porziuncola, una piccola chiesa in pietra dove San Francesco d’Assisi si ritirava per pregare. Questa chiesa ha un immenso valore artistico e spirituale ed è stata restaurata nel 1999.

Orvieto, la città costruita su una rupe di tufo

Cosa vedere a Orvieto

Duomo Orvieto Credits: Riccardo Cuppini https://flic.kr/p/abuSTs

Uno degli aspetti che sorprendono maggiormente i visitatori di Orvieto, oltre naturalmente al meraviglioso Duomo e ai palazzi medievali (da non perdere il Palazzo dei Sette con la torre del Moro) è la funicolare che collega la stazione con il centro storico, che consente di arrivare in soli 2 minuti nel cuore della città e assaporarne il fascino.

Orvieto è anche la città del Pozzo di San Patrizio, nel quale è tradizione lanciare una monetina come auspicio per tornare a visitare questo borgo incantevole. Il pozzo è interamente scavato in tufo e risale al 1537.

Perugia, meta soave in luna di miele

perugia_oratorio_di_san_bernardino

Oratorio San Bernardino Credits: I, Sailko [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html) via Wikimedia Commons

Sapevate che l’Umbria è la terra d’origine di San Valentino? Più precisamente il santo è nato a Terni, a conferma della vocazione di questa regione per la celebrazione di avvenimenti importanti e per suggellare amori genuini e duraturi.

Nel percorso raccomandato a turisti esigenti, non dovrebbe mancare Perugia, segnalata anche dal National Geographic come destinazione da sogno per merito degli scorci suggestivi, delle piazze, delle vie e dei giardini del centro storico.

Al termine di una passeggiata lungo Corso Vannucci, la via principale della città, recatevi ai Giardini Carducci: da qui si gode di un belvedere su Perugia, le valli e i monti circostanti che sembrano cingervi in un abbraccio all’orizzonte.

Il nome dei giardini, impreziositi da busti marmorei di personaggi illustri, si riferisce al poeta Giosuè Carducci, che qui compose il poema “Canto dell’amore”, ispirato dalla magia del luogo.

Seguite i passi del poeta e preparate la vostra luna di miele in Umbria!

Giardini Carducci Belvedere a perugia

Giardini Carducci Perugia Credits: http://turismo.comune.perugia.it/poi/giardini-carducci

lago Trasimeno in Umbria

Lago Trasimeno Credits: damian entwistle https://flic.kr/p/nUJcAU

Credits immagine di anteprima: Benjamin https://flic.kr/p/6tZbgf.

Lascia un commento