Milano e la moda, un legame naturale

Creatività, design, stile e personalità: questa potrebbe essere una descrizione efficace di Milano, considerata la capitale della moda italiana e meta ideale per l’acquisto di prodotti dei marchi più prestigiosi del Made in Italy.

Si parla di fashion e Milano come di un binomio indissolubile, del resto è la prima città in Italia per numero di occupati nel settore (80.000 persone) e si calcola che il giro d’affari ammonti a 18 miliardi di euro.

Conoscere le origini di questo rapporto è utile per capire l’importanza di questa città e apprezzare al meglio le attrattive turistiche che offre.
Tra gli itinerari possibili, infatti, uno dei più originali è proprio il percorso dello shopping, pensato in primo luogo per chi adora fare acquisti in vacanza e per chi ama scoprire nuovi negozi, botteghe storiche e locali trendy.

Per conoscere questo volto della città servono i consigli di chi ci vive ed è quotidianamente immerso nell’atmosfera cosmopolita che caratterizza il capoluogo lombardo: le tappe consigliate sono suggerite dall’Hotel Windsor di Milano, collocato tra le vie più chic del centro e dunque ideale punto di partenza.

Passeggiata fashion nel centro di Milano

Via della Spiga Quadrilatero della Moda

È inevitabile cominciare dal quartiere più famoso, il Quadrilatero della Moda, ovvero le 4 strade che lo definiscono: Via Montenapoleone, Via Manzoni, Via della Spiga e Corso Venezia, dove sono concentrate boutique, atelier e showroom delle più prestigiose griffe internazionali come Armani, Versace, Dolce & Gabbana, Gucci, Bulgari, Prada, Fendi, Chanel, Alberta Ferretti, Louis Vuitton, Bottega Veneta, Cartier, Valentino, Gianfranco Ferrè, Kenzo, Pierre Cardin.

Per avere un’idea del numero di negozi di lusso che popolano in particolare Via Montenapoleone, basti sapere che questa è la sesta strada più costosa al mondo secondo l’indice Main streets across the world e spicca accanto alla Fifth Avenue a New York, Oxford Street a Londra, l’Avenue des Champs-Éysées di Parigi, la Causeway Bay di Hong Kong e la Pitt Street Mall di Sidney.

Via Manzoni, un tempo chiamata “Corsia del Giardino”, è interessante anche dal punto di vista architettonico, per via dei suoi palazzi in stile neoclassico, del Museo Poldi Pezzoli, casa museo che ospita opere in stile barocco e del primo Rinascimento, e le Gallerie d’Italia, spazio espositivo dedicato all’Ottocento.
Via della Spiga, interamente in pavè, è consigliata non solo per gli atelier degli stilisti ma anche per i giardini di Villa Reale e per Palazzo Garzanti, realizzato negli anni ’30 dal designer Giò Ponti.

Le vie limitrofe consigliate per lo shopping sono via Borgospesso, via Bagutta, via Santo Spirito e via Sant’Andrea, dove sorge Palazzo Morando, sede di Costume Moda Immagine, spazio espositivo dedicato alle collezioni di tessuti storici e alle nuove tendenze dello stile.
Per concludere la passeggiata la tappa obbligata è la Galleria Vittorio Emanuele II, dove si trovano ottimi ristoranti e caffè e dove l’Ottagono centrale è ritenuto il salotto della città, punto di ritrovo di turisti e milanesi.

Palazzo Morando Costume Moda Immagine
Grazie alla presenza dei fashion brand e di negozi di ogni genere, Milano è la meta da sogno per chi desidera rinnovare il proprio look e fare regali originali piuttosto che i soliti souvenir. In vista dell’Expo 2015 la città si prepara ad accogliere tanti viaggiatori e a soddisfare le richieste dei turisti più esigenti.

Galleria Vittorio Emanuele centro storico di Milano

Questo articolo nasce dalla collaborazione con i local experts dell’Hotel Windsor di Milano, specializzati nel preparare itinerari su misura per i propri ospiti con le tappe essenziali, le chicche nascoste e i suggerimenti utili per una vacanza nel segno dell’esclusività.

Lascia un commento