Sartorie di eccellenza e maison di alta moda in Italia

La qualità come prassi da perseguire quotidianamente, questo è il concept che ispira le migliori sartorie italiane e che ha permesso di raggiungere traguardi invidiabili specialmente nel settore della moda maschile (in crescita del 14% quest’anno rispetto all’8% del comparto femminile, secondo una ricerca di Bain&Co).

Torniamo a parlare di artigianato d’eccellenza per evocare l’unicità dello stile italiano, esemplificato dai tre brand che abbiamo scelto, e per suggerire qualche idea di shopping di puro lusso cui dedicarsi in quest’ultimo scorcio del 2013.

Kiton, i migliori sarti al servizio del cliente

Kiton abiti da uomo su misura

Nell’era del digitale, la sartoria e casa di moda Kiton si riconosce per l’adesione a un modello di produzione rigoroso e tradizionale, in altre parole i capi prodotti in un anno sono in numero limitato (18.000 in un anno) per garantire l’esclusività assoluta di ogni abito da uomo. Rivolgersi a Kiton, sartoria nata nel 1968 ad Arzano, in provincia di Napoli, da Ciro Paone, significa stabilire un rapporto con il sarto che non si conclude con l’acquisto, ma fa sentire il cliente davvero speciale confezionando un abito pregiato a mano che richiede il lavoro di almeno 45 sarti.

Una giacca, per fare un esempio, richiede 20 ore di lavoro, a dimostrazione della meticolosità con cui i sarti Kiton si dedicano alla creazione di un vestito, un’arte frutto della costanza e del talento dei singoli sarti.

I materiali impiegati per un abito sono principalmente lino, cotone, seta, shetland e vicuña, la fibra pregiata che è il trend di quest’anno. I punti vendita Kiton sono presenti in tutto il mondo, ciascuno progettato da un architetto di prestigio, ma per le vostre vacanze di shopping suggeriamo gli store a Milano, Capri, Venezia e Roma, le mete favorite da chi ama l’eleganza.

Brioni, stile impeccabile per Vip e gentlemen

brioni alta sartoria

Nata nel secondo dopoguerra, la Brioni è il brand ideato dal sarto Nazareno Fonticoli e dal suo socio Gaetano Savini ed è sinonimo di tradizione sartoriale coniugata con l’innovazione: gli abiti Brioni, infatti, richiedono 200 passaggi di lavorazioni e ben 13.000 punti cuciti a mano. Da 60 anni si affidano a Brioni tantissimi personaggi autorevoli e Vip, non solo per la qualità dei tessuti ma soprattutto per la capacità dei sarti di saper creare l’abito ideale per ogni cliente. È stata la prima maison a portare l’uomo in passerella, negli anni ’50 a Palazzo Pitti, e da allora ha conquistato il mondo aprendo showroom anche negli Stati Uniti.

Tuttavia il cuore pulsante dell’azienda è in Abruzzo, a Penne, dove ha aperto la prima sede industriale di Brioni, mentre le boutique dove far realizzare il vostro abito sono a Roma (tre negozi di cui uno storico in via Barberini), Milano, Firenze e Porto Cervo.

Probabilmente avrete visto gli abiti Brioni al cinema indossati da 007 (Pierce Brosnan e Daniel Craig) ma tra i clienti dello storico brand ci sono persino Barack Obama e il Sultano della Malesia.

Zegna, un secolo di eleganza

Ermenegildo-Zegna

Citare Ermenegildo Zegna comporta ripensare alla storia della moda in Italia, perché il Lanificio Zegna venne aperto nel 1910 a Trivero e da allora la sua crescita non si è mai arrestata, tanto che oggi è uno dei brand di maggior successo che ha presentato quest’anno il concept Ermenegildo Zegna Maserati, l’auto di lusso griffata con i tessuti interni della celebre maison, un connubio unico (infatti ne esistono solo 100 esemplari) per chi vuole solo il top.

Riguardo le collezioni, Zegna propone abiti e accessori per l’uomo contemporaneo declinando le sue creazioni in stili differenti, dal classico al casual che sa coniugare funzionalità e stile, dal minimal al creative thinker, ovvero lo spirito libero che ha bisogno di abiti eclettici e più informali per esprimere la propria personalità unica. Oltre alle numerose boutique segnaliamo Casa Zegna, l’archivio storico situato proprio dov’è iniziata la storia del marchio, a Trivero in provincia di Biella. Questo museo, all’interno di una palazzina degli anni ’30, raccoglie le testimonianze più importanti del percorso seguito dall’azienda con campionari di tessuto, documenti, foto e video delle collezioni più prestigiose.

Questi tre brand sono un esempio del livello raggiunto dal Made In Italy, pensate a una vacanza dedicata alla scelta di un abito su misura, quale regalo migliore per chi ama l’artigianato e l’alta moda?

Lascia un commento