Spiagge italiane per un’estate unica

Vorreste sapere quali mete italiane sono ideali per vacanze rilassanti o, al contrario, per approfittare delle occasioni di divertimento e del clima estivo splendido? Sono le località sul mare a costituire una certezza per il Belpaese, luoghi che ogni anno ricevono prenotazioni da tutto il mondo: scopriamo cosa ci riserva la stagione 2012 e perché vale la pena fare una vacanza in hotel sulla spiaggia.

Tuffi nell’arte in Puglia

Summer holidays in Apulia Per essere certi della qualità di una spiaggia è sufficiente consultare l’elenco stilato ogni anno dal FEE (Foundation for Environmental Education) delle Bandiere Blu, ovvero le località balneari che soddisfano i rigorosi criteri di selezione dell’organizzazione no-profit. Questo riconoscimento certifica la qualità ambientale e la presenza di servizi turistici adeguati, una sorta di bollino di qualità per il turista.

In Italia sono state 131 le località a ricevere la Bandiera Blu nel 2012, e per questo nostro itinerario partiamo dalla Puglia, sempre al top delle preferenze dei viaggiatori. Qui le spiagge premiate sono 10, una ragione in più per scegliere un boutique hotel in Puglia dove trascorrere giornate intense e ricche di eventi.

Riguardo le spiagge consigliate, sono presenti il Lido Rosso, Castel S.Stefano e Capitolo a Monopoli, Fasano in provincia di Brindisi e Otranto in provincia di Lecce. Proprio a Otranto è in corso una mostra speciale, che durerà fino al 30 settembre, all’interno di una location da visitare assolutamente: il Castello Aragonese.

Si intitola “I want to be a machine” ed è interamente dedicata ad Andy Warhol, il genio della Pop Art, una collezione di 50 opere serigrafate, tra cui Marylin Monroe, il mito che di recente è stato omaggiato da un film che ripercorre una parte della sua carriera. Unire svago e approfondimento è una chance che ci regala questa regione, davvero piena di città storiche, prodotti gastronomici DOC, club esclusivi e paesaggi romantici. Per saperne di più sulla mostra c’è il sito ufficiale: www.castelloaragoneseotranto.it

Spiagge in Sardegna, il top del 2012

Top Beaches in Sardinia Sardegna, per molti Vip, vuol dire Costa Smeralda, ma il mare è meraviglioso in tutta l’isola: le spiagge de La Maddalena, Palau e Quartu S.Elena sono tra le migliori d’Italia, del tutto incontaminate e immerse in un territorio che si è preservato nei secoli e che al contempo ospita strutture ricettive di lusso ma anche campi da golf, da tennis, resort con piscine e Spa, tutto ciò che un viaggiatore esigente può desiderare.

Suggeriamo di visitare anche i villaggi dell’entroterra, perché le tradizioni di questa regione sono uniche e meritano di essere conosciute, ad esempio il paese di Luras, nella Gallura interna, le cui origini si perdono nei secoli, secondo alcuni storici la fondazione risalirebbe agli Etruschi, secondo altri ai Greci. Qui si trovano quattro dolmen risalenti all’incirca al III millennio a.C., testimonianza mozzafiato di un’antica civiltà. Inoltre proprio a Luras c’è la sede del Museo Etnografico Galluras, ospitato in un edificio che ricostruisce un antico stazzo di Gallura, tipica abitazione rurale del passato. www.galluras.it

Cosa vedere in Sicilia d’estate

È noto che in Sicilia ogni stagione ha le sue specialità e qui l’estate dura più a lungo che altrove; se pensate di prenotare un viaggio tra giugno e settembre e soggiornare in una dimora storica in Sicilia, pensate a Ragusa e provincia e non resterete delusi.

A proposito delle Bandiere Blu, qui si può contare su Marina di Ragusa e Ispica, località che offrono spiagge pulitissime e l’incredibile azzurro del Mar Mediterraneo. Ma non finisce qui: Ragusa, infatti, è situata in collina, sulla parte meridionale dei Monti Iblei ed è una città molto diversa dal resto dell’isola, una perla per i viaggiatori più curiosi che desiderano stare in un luogo dalla grande storia.

Ragusa, anzitutto, si divide in due: c’è la parte superiore, ricostruita dopo il terremoto del 1693, caratterizzata da edifici bassi e architetture moderne, e c’è Ibla, la parte inferiore, che è rimasta in stile medievale ma dove si può ammirare uno dei capolavori del barocco, il Duomo di San Giorgio. Si tratta dunque di una città d’arte ed è nota anche come “città dei ponti”, perché qui ne potrete ammirare tre: Ponte Vecchio, Ponte Nuovo e Ponte Papa Giovanni XXIII.

L’itinerario termina a sud-est, in questo territorio dove oltre al colore del mare splendono le luci dei sontuosi palazzi barocchi e il dolce paesaggio della Val di Noto, uno scenario che non dimenticherete.