Le tappe consigliate per un tour in Italia

A maggio si svolge uno degli eventi più importanti dell’anno per gli appassionati di sport, il Giro d’Italia, la corsa a tappe di ciclismo su strada giunta alla 96ª edizione, non una semplice gara bensì un appuntamento che in 21 tappe attraversa tutta la penisola ed è un pretesto per consigliarvi un percorso in 3 tappe per una vacanza unica e inimitabile.

Partiamo dal Sud: preparatevi a un itinerario denso di emozioni e di location da assaporare poco per volta; concedetevi qualche giorno di relax per approfittare del clima primaverile e delle attività in programma in questo periodo.

Napoli, passeggiando nella bellezza

Naples guided tours to Capodimonte C’è molto fermento in questa città ed è il momento giusto per fermarsi qui qualche giorno partecipando a visite guidate, eventi speciali oppure semplici passeggiate alla scoperta degli scorci più suggestivi.

Oltre alla partenza del Giro d’Italia, che torna a Napoli dopo 17 anni, l’intero mese di maggio è dedicato ai monumenti presenti in ogni quartiere: il Museo di Capodimonte, immerso nel verde, dove sono in programma il 26 maggio delle esibizioni musicali e le performance di street artist, ospitati dai cortili del palazzo.

Per scoprire i segreti del restauro di importanti capolavori come La Madonna del divino amore di Raffaello o Il trittico in alabastro, un’opera del Quattrocento proveniente da Nottingham, prenotatevi a uno degli incontri in programma ogni venerdì alle 11:00, dove saranno illustrati gli interventi effettuati sulle opere con l’ausilio di video e con il contributo di storici dell’arte e restauratori.

Dal 29 maggio al 1 giugno ci sarà un’iniziativa adatta a tutti gli appassionati di vino, Wine & the City, un percorso diffuso tra cento boutique di prestigio, wine bar e gioiellerie che in esclusiva ospiteranno aperitivi organizzati da aziende vinicole, un evento che anche quest’anno coinvolgerà turisti e napoletani per un lungo weekend all’insegna dell’eleganza.

Chi preferisce le visite guidate avrà l’imbarazzo della scelta, uno dei tour più interessanti è la Via delle Muse, da Piazza Dante al Museo Archeologico, organizzate anche in inglese, francese e spagnolo. Tra i numerosi tesori che ammirerete anticipiamo l’Arco di Port’Alba, decorato da Mattia Preti nel XVII secolo, via Costantinopoli, conosciuta come la via degli antiquari, e piazza Bellini, vicina all’Accademia di Belle Arti e molto frequentata dai napoletani per la presenza di molti locali che si affacciano sulla piazza.

Approfittate anche dei nostri suggerimenti per un hotel di lusso a Napoli, è il modo più semplice per poter vedere comodamente tutte le location segnalate e riposarsi al termine del percorso, come i campioni del Giro dopo la gara.

Vacanza al top fra i monti del Friuli

Best itineraries through Friuli mountains Cambiamo completamente scenario e clima e dirigiamoci in Friuli, dove il Giro toccherà l’Altopiano del Montasio e giungerà al Vajont. Uno dei comuni di passaggio è Tarvisio, in provincia di Udine, caratterizzato dalla più grande foresta d’Italia e circondato dalle Alpi Giulie. Scoprite l’anima autentica di Tarvisio, che incrocia le tradizioni di tre paesi essendo al confine fra Italia, Austria e Slovenia: un punto di incontro per appassionati di sci, trekking ed equitazione.

Inoltrandosi per il Sentiero del Pellegrino è possibile raggiungere il Santuario della Madonna di Lussari, costruito nel luogo in cui, si narra, apparve la Madonna. Oggi è anche un ottimo punto panoramico da cui ammirare le Alpi e lasciar vagare lo sguardo nell’orizzonte.

Questa regione offre attrattive tutto l’anno e anche mete meno note come Tarvisio convinceranno i turisti più scettici: questo è uno dei luoghi più esclusivi del Belpaese, dove le tradizioni e l’attenzione per i servizi ai viaggiatori sono molto curate.

Traguardo a Brescia, vincere con stile

Shopping experience in Brescia Dopo tanti chilometri avrete voglia di riposare o magari dedicarvi ad attività come lo shopping nelle boutique dei migliori brand. Raggiungiamo Brescia, una città dove convivono negozi storici, nuove proposte e atmosfere intime. Per le vostre passeggiate consigliamo Corso Magenta, dove fra negozi di abbigliamento, accessori per la casa e librerie, incontrerete raffinati palazzi (il Conservatorio di Musica “L. Marenzio” e l’auditorium San Barnaba) che danno al centro storico un aspetto austero e sobrio.

In Corso Palestro vedrete affreschi di Gerolamo Romanino e Lattanzio Gambara sulle facciate degli edifici cinquecenteschi, ragione per cui questa parte di Brescia è un elegante salotto, dove ogni boutique contribuisce ad aumentare l’appeal per i fan dello shopping di alta qualità.

Per concludere non c’è nulla di meglio che visitare un sito UNESCO: Brescia, infatti, è stata inclusa nella lista dei Patrimoni dell’Umanità grazie all’area monumentale di Santa Giulia – San Salvatore, che sorge a nord-est, dove si sono sovrapposti reperti di epoche diverse nel corso dei secoli. Il monastero benedettino, costruito nel 753 d.C., ospita oggi un museo che ospita tracce importanti di età preistorica, romana, altomedievale e infine dell’età veneta (dominazione che a Brescia durò dal 1426 fino al 1797).

È in questa città che terminerà il Giro d’Italia il 26 maggio, approfittatene per un soggiorno in un relais di charme in Lombardia, sarà la vostra tappa finale alla scoperta delle più esclusive location della penisola.

Lascia un commento