Terme in Veneto: tutti i motivi per scegliere questa meta

La regione italiana con il maggior numero di stabilimenti termali è il Veneto, questo perché la zona di Abano e Montegrotto, nota anche come comprensorio termale dei Colli Euganei, è ricca di strutture che oggi sono più di 70.

Oltre a queste prestigiose terme in Veneto, si trovano anche degli stabilimenti e dei centri benessere in altre località della regione, come Bibione, Colà e Lazise.

I centri termali di questa regione sono fra i più antichi nella penisola, infatti risalgono all’età romana e sono molto ricercate da chi ha necessità di trattamenti benessere, terapie specifiche o semplicemente di ritrovare il proprio equilibrio interiore. Molti di coloro che ogni anno decidono di deliziarsi con una bella e rilassante vacanza alle terme scelgono proprio questa destinazione. La scelta è ampia e i costi sono sempre abbastanza contenuti.

Una vacanza di qualche giorno o di una settimana alle terme è qualcosa di rigenerante e benefico per il corpo e per la mente.

Se le mezze stagioni sono il periodo ideale, anche i mesi di agosto e settembre non sono da meno e possono rappresentare un ottimo metodo per ricaricarsi prima di affrontare la stagione autunnale.

Colli Euganei: varietà e scelta

Parco Colli Euganei

L’area termale dei Colli Euganei è una delle più famose di tutta Europa perché ha un’estensione molto ampia e una storia secolare. Il circuito termale si estende per diversi chilometri, fra Abano, Montegrotto, Teolo, Battaglia Terme e altre località minori.

Fra i centri termali più famosi sicuramente meritano di essere citate le “Terme Preistoriche” che sono, come si evince dal nome, le più antiche della regione e, forse, anche della penisola.

Qui oggi vengono proposti trattamenti di vario genere, con acque salsobromoiodiche, vapori e i famosi fanghi dei Colli Euganei, benefici e quasi miracolosi. Importanti sono anche le “Terme dei Salesiani” (in un hotel, ma con accesso anche ad esterni) famose per le potenzialità curative, lo stabilimento termale di “La Contea” e le “Terme di Galzignano”.

Nella maggior parte degli stabilimenti termali vengono associati anche degli ottimi percorsi benessere con saune, bagno finlandese, docce emozionali, percorsi kneipp, saune, bagno turco e altri trattamenti innovativi.

Perché scegliere il Veneto per le terme

Trattamenti benessere in Veneto

Il vantaggio che si ha nello scegliere il Veneto come meta per una vacanza benessere e che difficilmente si può trovare altrove consiste nell’avere a disposizione un ventaglio di scelta molto ampio e variegato. Le strutture, come detto, che offrono le terme e le Spa sono tantissime qui.

La concorrenza è alta e di conseguenza non mancano mai ottime offerte: cercando con un po’ di pazienza sarà facile trovare quella che fa al caso vostro.

Se si sceglie un centro termale con l’hotel, inoltre, si ha la possibilità di passare dalla camera alle terme direttamente in accappatoio e ciabatte, senza uscire all’esterno e con il massimo della comodità. Nel caso ci si voglia spostare in altri centri termali, le distanze ravvicinate sono un vantaggio per i turisti: bastano pochi minuti in auto, o addirittura a piedi, per raggiungere la meta desiderata.

Vigneto in Veneto

Accanto al relax delle terme, il Veneto è ricco di tanti altri tipi di attrattive. Le città d’arte e i rinomati musei sono un’ottima proposta per chi ama le vacanze culturali, inoltre il Veneto è uno dei territori più rinomati per la produzione di Prosecco e vini bianchi. I tour guidati ai vigneti e alle cantine storiche sono una piacevole esperienza e un modo sublime per celebrare i sapori e le fragranze autentiche che caratterizzano questa regione.

Lascia un commento