Tre mete suggestive per trascorrere la Pasqua con stile

Immaginate una cornice pregiata per racchiudere le emozioni vissute in vacanza, esperienze che insieme danno vita a un quadro di rara bellezza, nel quale dominano i colori della primavera, la maestosità dei monumenti e il fascino eterno dei paesaggi catturati da uno sguardo geniale.

Tutto questo fa parte dell’itinerario che vi consigliamo per trascorrere la Pasqua in Italia.

Le vedute mozzafiato del giardino botanico di Merano

Trauttmansdorff_-_Panorama_Primavera_3

Scommettiamo che un giardino così non l’avete mai visto: a Merano, località circondata dai monti del Trentino, è possibile visitare i Giardini di Castel Trauttmansdorff, una splendida oasi verde dove ammirare piante esotiche e collezioni botaniche da tutto il mondo.

Questi Giardini esistono da 10 anni e includono 4 aree tematiche: i Boschi del Mondo, ad esempio, sono un fresco riparo nelle giornate più calde e ospitano autentici fossili viventi tra i ruscelli e le cascate. I Giardini del Sole, sul versante meridionale, sono un avvicendarsi di arbusti nani, girasoli, l’uliveto più settentrionale d’Italia e il Giardino Proibito popolato da bizzarre sculture.
I Giardini Acquatici e Terrazzati sono uno spettacolo scenografico che mette in mostra la ricercatezza di un labirinto di siepi e l’incanto del Laghetto delle Ninfee.

Infine i Paesaggi dell’Alto Adige, allestiti lungo il corso di un ruscello artificiale, sono caratterizzati da colture agricole tradizionali e da un frutteto che offre varietà pregiate di mele e pere.

Approfittate di un viaggio in Trentino per assistere agli eventi ospitati nei Giardini, eccezionalmente aperti la sera per concerti e speciali visite guidate, consultate il sito ufficiale per pianificare una visita: www.trauttmansdorff.it

Pasqua a Firenze per lo Scoppio del Carro

Scoppio_del_carro-Firenze-2014

Domenica 20 aprile suggeriamo di assistere a una manifestazione folkloristica fiorentina le cui radici affondano nell’XI secolo ai tempi della prima crociata.
Lo Scoppio del Carro nasce dall’impiego di tre reliquie (le schegge del Santo Sepolcro recuperate a Gerusalemme) come pietre per accendere il cosiddetto “fuoco santo”; la festa prevede l’uso di un carro per trasportare il “fuoco santo”, che al termine della cerimonia viene infuocato tramite la “colombina”, un piccolo razzo dalle fattezze di una colomba, creando così uno spettacolo pirotecnico di grande emozione.

Il carro a tre ripiani risale al XVI secolo e sebbene sia stato più volte restaurato si è mantenuto in buone condizioni nel corso dei secoli. Lo Scoppio del Carro è un evento di buon auspicio e si svolge la mattina di Pasqua partendo dal piazzale di Porta a Prato con arrivo in Piazza Duomo, fra il Battistero e la Cattedrale.

Questo antico rituale è unico nel suo genere, per questo consigliamo una tappa a Firenze nella prossima settimana per un soggiorno scintillante e coinvolgente.

La quiete dell’Umbria nelle foto di McCurry

mc-curry-umbria

Il silenzio, la pace e la bellezza dell’Umbria non si possono imprigionare in una definizione. Però c’è chi è riuscito a imprimere nei suoi scatti il profilo più affascinate di questa verde regione; si tratta del celeberrimo fotografo Steve McCurry, che ha fatto un viaggio nel quale ha immortalato paesaggi, borghi, luoghi spirituali e gran parte del patrimonio artistico di questo luogo magnifico.

La mostra si intitola Sensational Umbria ed è allestita presso l’Ex Ospedale Fatebenefratelli e il Museo di Palazzo Penna a Perugia; potrete visitarla tutti i giorni eccetto il lunedì. McCurry ha curato personalmente l’allestimento e il catalogo ed è diventato dunque uno dei più prestigiosi promoter di una delle destinazioni più ricercate per vacanze in Italia. www.sensationalumbria.eu

mc-curry-umbria-2

Lascia un commento