Vacanze di Pasqua nel Belpaese

Le festività pasquali nel 2013 cadono domenica 31 marzo e lunedì 1° aprile, proprio all’inizio della primavera, pochi giorni ancora per decidere la meta preferita del weekend e scoprire qualcosa di nuovo ed esclusivo sulla nostra penisola. Esploriamo il patrimonio unico italiano in due tappe che si adattano alla stagione, poiché parleremo del Sud e di alcune destinazioni turistiche che riservano gradevoli sorprese per viaggiatori di buon gusto.

Le perle della Sicilia

Luxury holidays in Palermo Se desiderate evitare imprevisti causa maltempo, la Sicilia in questo periodo dell’anno è un’ottima scelta: non c’è troppo affollamento, il clima è mite e si possono visitare con comodo le città d’arte e le località dove i miti dell’antichità si fondono con il piacere dello shopping di lusso. Stavolta consigliamo un soggiorno a Palermo, capoluogo della regione, per una vacanza ricca di colori magari in un albergo di charme, sogno a occhi aperti di tanti turisti, soprattutto stranieri.

Va ricordato che è stata presentata all’Unesco la candidatura dell’itinerario arabo-normanno di Palermo, Cefalù e Monreale come Patrimonio dell’Umanità, merito dell’unicità dei siti che fanno parte di questo percorso, ovvero le Cattedrali e i giardini che sin dall’XI secolo costituiscono un simbolo dell’identità siciliana.

Quest’isola, infatti, ha avuto nei secoli molte dominazioni e fu particolarmente importante quella araba del IX secolo di cui restano tracce anche nei nomi delle strade e dei quartieri (Palermo era la città delle trecento moschee). Successivamente arrivarono i Normanni ad espugnare la città sotto la guida di Ruggero d’Altavilla: una testimonianza unica dello stile arabo-normanno si trova nel Ponte dell’Ammiraglio, oggi visibile dal Corso dei Mille.

Da vedere anche la Cappella Palatina, basilica consacrata nel 1140 e collocata al primo piano del Palazzo dei Normanni, la più antica residenza reale d’Europa. Continuiamo il viaggio nel tempo in un luogo un po’ tetro ma caratteristico, le Catacombe dei Cappuccini, dove sono 8000 salme perfettamente imbalsamate, tra cui quella di una bambina; uno spettacolo macabro che tuttavia era tappa dei turisti già dal 1600 (furono visitate anche da Guy de Maupassant).

Proseguiamo il viaggio attraverso la Sicilia a Taormina, nota località balneare che merita una visita anche solo per l’incantevole paesaggio naturale e i siti archeologici. Scommettiamo, però, che le vacanze di Pasqua sono per voi anche un’occasione per fare shopping e allora perché non fare un giro fra le boutique più rinomate di Taormina?

Fra queste, consigliamo Musumeci, che vende bag e accessori di brand come Ralph Lauren e Valentino presentate in una cornice chic, un cortile nascosto che ospita arredi di pregio e colonne di pietra, un mix di antico e moderno. Per l’abbigliamento non ci si può esimere da una visita a Parisi, nata come sartoria nel 1959 e ora negozio di vestiti per uomo, donna e bambino.

Uno dei prodotti tipici della zona sono le ceramiche colorate, ottimo regalo o souvenir di una vacanza memorabile: uno dei negozi storici è Blue Royal in Corso Umberto, per fare acquisti prima di partire. Il weekend lungo di Pasqua è semplicemente perfetto per lasciarsi affascinare dalla Sicilia, vi verrà voglia di tornarci al più presto.

Napoli e Ischia terre di relax

Easter Fair in naples L’altra meta per vacanze al top è la Campania, in particolare Napoli e l’isola di Ischia, due location molto vicine che suggeriamo per avere un contatto autentico con la natura e vivere le celebrazioni pasquali che sono molto fedeli alla tradizione. Prima di arrivare è preferibile aver scelto un hotel 5 stelle a Napoli per rilassarsi con tranquillità e programmare il proprio itinerario.

A Napoli è in programma la Fiera di Pasqua nel quartiere di San Gregorio Armeno situato nella zona dei Decumani, il nome delle antiche strade che rappresentano il cuore pulsante della città; questa fiera consiste nell’apertura delle botteghe artigiane che oltre a vendere i prodotti artistici in tema con la Passione di Cristo e la Resurrezione, insegneranno al pubblico le tecniche di lavorazione e consentiranno di saperne di più sul mestiere di artigiano. Sono visitabili anche le botteghe di fiori finti con addobbi floreali pasquali e le uova decorate con rimandi allo stile austriaco.

Fino al 2 aprile potrete scoprire le variopinte tradizioni napoletane, intese per esempio come gastronomia: i dolci pasquali, infatti, sono una delizia da provare nelle pasticcerie del quartiere, in particolare la Pastiera, una crostata preparata con grano, ricotta, latte e arancia. Il programma completo della Fiera è in aggiornamento costante, consultate il sito ufficiale: www.comune.napoli.it

Luxury holidays in Ischia C’è un’isola al largo del Golfo di Napoli che da sempre è molto amata dai turisti ed è una vera oasi in questa stagione: Ischia, facilmente raggiungibile con traghetti e aliscafi da Napoli. La prima cosa che viene in mente sono le sue spiagge dorate e il mare limpido, ma anche senza fare un tuffo in acqua Ischia pullula di attrattive. Recatevi alla Piazzetta dei Pini per sorseggiare un aperitivo o fare una sosta in uno dei lounge bar più chic, poi dedicatevi al passeggio sulla Rive Droite, la riva destra del porto, per fare incontri mondani e partecipare alle serate dei locali più trendy dell’isola, come la discoteca Valentino.

Ischia, in sintesi, è sia shopping e divertimento sia relax e cultura, da accompagnare con un evento tradizionale la domenica di Pasqua, la corsa dell’Angelo che si terrà a Forio, nel centro dell’isola, dalle 9:00 alle 13:00. È una rappresentazione religiosa in costume in cui si celebra l’incontro della Madonna con Gesù risorto.

Non perdete la chance di trascorrere un soggiorno in un luogo splendido e frequentato da molti Vip, sarà una Pasqua davvero straordinaria.